Bassetti Edoardo

e.bassetti@student.unisi.it


Edoardo Bassetti è dottorando del XXVI ciclo in Filologia e critica, curriculum Letterature moderne, presso l'Università di Siena (tutor: Prof.ssa Tiziana De Rogatis) in cotutela con Sorbonne Université (tutor: Frédérique Dubard de Gaillarbois). Si è laureato con lode in Italianistica all’Università di Bologna nel 2020, sotto la guida del Prof. Marco Antonio Bazzocchi, dopo aver svolto un soggiorno Erasmus alla Durham University (UK). Nella sua produzione scientifica si è occupato dell'influenza che Roberto Longhi e Carlo Emilio Gadda esercitarono su Pier Paolo Pasolini ("Barocco postmoderno. Pasolini e la lezione di Longhi, riletta attraverso l’opera di Gadda", in Poetiche, vol. 20, n. 48, 1-2, 2018, pp. 45-66), delle prime lettrici di Giacomo Leopardi ("Leopardi e le lettrici del suo tempo. Tre esempi per delineare un pubblico femminile contemporaneo", in Marca/Marche, vol. 13, 2019, pp. 275-287), di un'analisi comparata fra Artemisia di Anna Banti e To the Lighthouse di Virginia Woolf ("Scrivere e dipingere l’Altrove. Anna Banti, Artemisia e Lily Briscoe: per un’arte 'di memoria, non di maniera'”, in Allegoria, XXXIII, 82, luglio/dicembre 2020, pp. 186-201) e dell'opera di Virginia Woolf come "contro-funzione Joyce" nel romanzo modernista europeo ("Virginia Woolf e la 'contro-funzione Joyce'”, in La funzione Joyce nel romanzo europeo, a cura di M. Tortora e A. Volpone, Ledizioni, Milano, 2022, in fase di pubblicazione). Ha inoltre partecipato come discussant ai convegni Trauma Narratives in Italian and Transnational Women's Writing (American Association for Italian Studies, 4-5 giugno 2021) e Leggere, (ri)scrivere e condividere: vecchie e nuove pratiche di significazione (Università di Bologna, 16-17 giugno 2021).


Saggi

“Un personaggio forse troppo diletto”. La rappresentazione dell’artista nell’opera di Anna Banti (Figure dell'artista)