Salgaro Massimo

massimo.salgaro@univr.it


Massimo Salgaro insegna letteratura tedesca presso l’università di Verona. Si è occupato a lungo di Robert Musil, cui ha dedicato la tesi di laurea (Le difficoltà del narrare, Fiorini, 2004), la tesi di dottorato (Musil teorico della letteratura) e diversi studi. Ha pubblicato saggi su Franz Kafka, Oskar Panizza, Ernst Bloch, Peter Bichsel. Ha tradotto Il nibbio. Un’operetta solothurnese di Peter Bichsel e i Saggi sulla letteratura (Fiorini,  2008). Recentemente ha raccolto gli atti del convegno La lettura della mente (Verona, 23 novembre 2007) in una miscellanea intitolata Verso una neuroestetica della letteratura (Aracne, 2009) e ha curato, assieme a Raul Calzoni, il volume "Ein in der Phantasie durchgeführtes Experiment". Literatur und Wissenschaft nach Neunzehnhundert (Vandenhoeck & Ruprecht, 2010). Attualmente sta lavorando ad alcuni esperimenti neurolinguistici sulla lettura letteraria e a una monografia su Robert Musil.


Saggi

Gli angeli caduti nell’immaginario di Friedrich Dürrenmatt (Forme del sacro)


Is “Late Style” measurable? A stylometric analysis of Johann Wolfgang Goethe’s, Robert Musil’s, and Franz Kafka’s late works (Postludi. Lo stile tardo)