Sborgi Anna Viola

annasborgi@gmail.com


Anna Viola Sborgi è cultore di Letteratura/cultura inglese e collabora con la Facoltà di Lingue dell’Università degli Studi di Genova, presso la quale ha tenuto corsi di Lingua e Letteratura/Cultura inglese. Ha conseguito il titolo di Dottore di Ricerca nel 2007 presso lo stesso ateneo con una tesi dal titolo Il ritratto modernista tra letteratura e  arti visive: l’impatto delle avanguardie storiche sullo sperimentalismo anglo-americano e portoghese. I suoi interessi di ricerca comprendono lo studio dei rapporti tra arti visive e letteratura, l’analisi della produzione cinematografica e televisiva (in particolare ha analizzato il ruolo della letteratura in Gilmore Girls e la traduzione linguistica e culturale della stessa serie televisiva). Ha presentato relazioni a convegni e pubblicato articoli in Italia e all’estero sul cinema (Derek Jarman, Antonioni, Cinema britannico degli anni Ottanta) e sul ritratto letterario nelle opere di William Carlos Williams, Marianne Moore, Fernando Pessoa, João Cabral de Melo Neto and Ford Madox Ford.

Pubblicazioni
“The Thing that Reads a Lot”: Bibliophilia, College Life, and Literary Culture in Gilmore Girls, in Screwball Television: Gilmore Girls, a cura di David Scott Diffrient and David Lavery, Syracuse Press, Syracuse, NY, 2010.
Scrubs: il musical sotto i ferri, in "Oltremedia", Anno 03 - Numero 08 (Giugno 2010)
Dulce et decorum est pro patria mori. Militarismo e guerra nel cinema di Derek Jarman da War Requiem a Blue, in Quaderni del dipartimento di lingue e letterature straniere moderne 17. Università di Genova, 2010.
Forme quotidiane dell'orrore: Twilight tra cinema e letteratura
, in "Ol3Media" ("Oltremedia"), Anno 03 - Numero 07 (Gennaio 2010).
Ford Madox Ford’s Literary Portraits, 
in Laura Colombino (ed), Ford Madox Ford and Visual Culture, International Ford Madox Ford Studies 8, Rodopi, Amsterdam-New York, 2009.
Ritratti europei nell’opera di João Cabral de Melo Neto: gli scrittori anglosassoni, in Pierluigi Crovetto, Laura Sanfelici (a cura di) Palabras e Ideas, Ida e Vuelta, University Press, Editori Riuniti, Roma 2008.
Between Literature and the Visual Arts: Portraits of the Self in William Carlos Williams, Marianne Moore and Fernando Pessoa, in Helena Carvalhão Buescu e João Ferreira Duarte (eds), Stories and Portraits of the Self, Rodopi, Amsterdam-New York 2007.
Reconfiguring the Past into the Present: Derek Jarman’s Elaboration of Heritage Culture, NATION(S) AND CULTURAL HERITAGE, Maria Rita Cifarelli and Jane Garnett, (eds.) "TEXTUS" 20 (2007), N. 2, Tilgher, Genova 2007.
Intersezioni tra Antonioni e Cortázar, tra gaze e glance, Quaderni di Synapsis 2005, a cura di F.Ghelli, Le Monnier, Firenze 2007.
Imagining October di Derek Jarman: racconto di due mondi in M.Cipolloni e G.Levi (a cura di), C’era una volta in America. Cinema, maccartismo e guerra fredda, Edizioni Falsopiano, Alessandria 2004.

Recensioni
Elisabetta Girelli, Beauty and the Beast: Italianness in British Cinema, Bristol, Intellect, 2009 in Ravenna II, Autumn 2009.

In corso di pubblicazione
Tradizione e contemporaneità nel cinema britannico del periodo thatcheriano, Atti del Convegno“Maschere e Pugnali. Cinema Storia e Propaganda da Cuba all’Iraq” (Genova, 2005) eds. M.Cipolloni, G.Levi, (in corso di pubblicazione per Edizioni Falsopiano, Alessandria).
Images of Turkey and Visions of Identity in Rose Macaulay's The Towers of Trebisond (1956), Proceedings of the International Conference Transits. The Nomadic Geographies of Anglo-American Modernism, Gargnano del Garda, 16-18 October 2008 (in corso di pubblicazione).


Saggi

“The garden is full of metal”. Il giardino come luogo di contaminazione nell’opera di Derek Jarman e nell’arte contemporanea (Natura e metamorfosi)