Tamassia Paolo


Paolo Tamassia è professore associato di letteratura francese all’Università di Trento. I suoi interessi di ricerca sono focalizzati sui rapporti tra letteratura e politica (Barthes, Bataille, Blanchot, Foucault, Sartre) e tra poesia e pensiero (Char) cui ha dedicato volumi e saggi: Politiche della scrittura. Sartre nel dibattito francese del Novecento su letteratura e politica, Franco Angeli, 2001; Sartre e il Novecento, Università di Trento, 2012; René Char, le Logos d'Héraclite, et les impasses de l'Avant-garde, «Littératures», 2000. Ha pubblicato anche studi su Céline e su Beckett. Attualmente si occupa del romanzo francese contemporaneo, soprattutto delle strategie di rappresentazione del passato (Michon) e della società odierna (Carrère, Houellebecq, Letteratura e società in Il romanzo francese contemporaneo, a cura di G. Rubino, Laterza, 2012). Collabora alla redazione del Dictionnaire Colette (Classiques Garnier) con le voci: Morale, Liberté, Famille. Tra i suoi ultimi lavori: la sezione Il Novecento in Storia europea della letteratura francese, a cura di L. Sozzi, Einaudi, 2013. È socio del Seminario di letteratura francese.


Saggi

Colette : les erreurs de la morale (Détours de l'erreur)