Valtolina Amelia

amelia.valtolina@unibg.it


Amelia Valtolina insegna Letteratura Tedesca all’Università degli Studi di Bergamo, dove è membro del Dottorato in Studi Umanistici Transculturali. Esperta di letteratura e poesia tedesca del Novecento, studiosa in particolare dell’opera di Gottfried Benn, rivolge la sua attenzione alla poesia contemporanea di lingua tedesca, al rapporto fra poesia e filosofia e all’indagine delle categorie estetiche nel testo letterario. Ha scritto numerosi saggi in italiano e in tedesco sulla poesia del Novecento e curato l’edizione italiana di opere di Ilse Aichinger, Gottfried Benn, Theodor Fontane, Rainer M. Rilke, Lou Andreas-Salomé. Tra i suoi libri, Blu e poesia Metamorfosi di un colore nella moderna lirica tedesca (Bruno Mondadori, 2002; Galilée, 2006), Parole con figura (Le Lettere, 2010), Il sogno della forma. Un’idea tedesca nel Novecento di Gottfried Benn (Quodlibet, 2016). Ha di recente curato, con Luca Zenobi, il libro Ah, la terra lontana... Gottfried Benn in Italia (Pacini, 2018), e con Emmanuel Béhague e Hanna Klessinger il volume Gegenworte – Gegenspiele. Zu einer neuen Widerstandsästhetik in Literatur und Theater der Gegenwart (transcript, 2018). Collabora con la Konrad Adenauer Stiftung di Berlino e la Fondazione Eranos di Ascona. È membro della Gottfried Benn Gesellschaft. Con Andrea Bajani, Maurizio Ferraris, Paolo Fabbri, Talia Pecker-Berio, è stata membro del Consiglio Scientifico della Fondazione Europea del Disegno, creata nel 1997 da Valerio Adami con Jacques Derrida, Carlos Fuentes, Daniel Arasse, Saul Steinberg, per la quale ha diretto la collana degli Annali (Bruno Mondadori, il Melangolo, Quodlibet).


Saggi

Tardo stile e conoscenza. Sulle ultime poesie di Rainer Maria Rilke (Postludi. Lo stile tardo)


Editoriale (Postludi. Lo stile tardo)